Sagrantino di Montefalco 25 anni Arnaldo Caprai raccontato da Valentina Bertini



Anche questa volta come era già successo in precedenza Valentina vuole raccontarci questo strepitoso vino, ed allora, con molto piacere le ho lasciato questo spazio.


"Qualche volta i sogni si avverano e questo vino vuole celebrare un sogno... inizia così la storia del Sagrantino di Montefalco 25 anni Arnaldo Caprai. Fu infatti nel 1971 che Arnaldo Caprai riuscì ad acquistare la tenuta Val di Maggio, tra i vigneti di Montefalco: dall'eccezionale vendemmia del 1993 è stato realizzato un Gran Cru concepito per festeggiare i 25 anni dell'Azienda. Il Sagrantino è un vitigno a bacca rossa che matura oltre un mese prima degli altri e dona un vino potente, profondo e complesso, longevo e straordinariamente appagante. Come si dice... alla faccia di quelli che più di 30 anni fa non avrebbero scommesso nemmeno una lira sul Sagrantino. Invece eccoci qua, ed è solo grazie alla lungimiranza di Marco Caprai, general manager dell'azienda Arnaldo Caprai, che il Sagrantino è nelle carte di vini dei migliori ristoranti e nelle enoteche di tutto il mondo, e che Montefalco è diventata una zona vitivinicola di grande spessore.
Ma parliamo di questa meraviglia, nata dall'amore per la terra e per la vera passione per il vino. Sagrantino 25 anni 1993, con un titolo alcolometrico di soli 13,5, è un vino che dona sensazioni aromatiche molto intense, con note di frutta matura, gradevolmente speziato, il tutto con una perfetta armonia con i delicati sentori di vaniglia che gli sono stati conferiti dalla barrique. Al palato è possente ma allo stesso tempo morbido e vellutato con un finale molto persistente ed armonioso, sensazioni di more di rovo, prugne e cuoio e ancora la vaniglia che ritorna. L'invecchiamento in bottiglia può superare anche i 20 anni.
Grazie all'esperienza e alla selezione speciale fatta in vigna si è potuti arrivare a produrre questo grande vino che è nella realtà Umbra qualcosa di veramente eccezionale".

Valentina Bertini

2 commenti:

  1. APRENDO OGGI UNA BOTTIGLIA DI SAGRANTINO 25 ANNI DEL 1999...CHE SORPRESE POTREBBERO ESSERCI..E' COSI' LONGEVO COME VINO ??

    RispondiElimina
  2. Anonimo:
    Considerando che l'ultima annata in commercio è il 2006 direi che per quanto mi rigurda considero aprire un 99 come un infanticidio..comunque...
    Il colore è ancora impenetrabile, rosso rubino molto scuro, al naso molto intenso complesso e ampio con note fruttate e speziate che ricordano il pepe nero.
    Al palato nonostante la giovinezza si può considerare abbastanza armonico.
    Ad oggi è un vino potente, grasso, ampio e corposo che dimostra ancora molta longevità.
    Se avrete la pazienza di attendere altri dieci anni scoprirete un prodotto meraviglioso, avvolgente e vellutato.

    RispondiElimina

Scrivete qui i vostri commenti. Se non avete un account registrato potete ugualmente commentare cliccando su "Commenta come anonimo", ma gentilmente firmatevi col vostro nome. Grazie!

Contact

Modulo di contatto

Scrivimi o chiamami per un sopralluogo, un preventivo gratuito o per qualsiasi altra richiesta riguardante i servizi offerti.

Indirizzo:

06135 Perugia

Work Time:

Lunedì - Venerdì

Phone:

328 6676696

Copyright Riccardo Benvenuti. Powered by Blogger.